Telecomunicazioni radio (T.L.C.)

Nella vita odierna siamo abituati ad utilizzare una serie di strumenti, telefoni, pc, cellulari, che permettono di comunicare e trasmettere informazioni.

Tuttavia in caso di calamità, può venir compromessa la capacità di trasmissione di questi strumenti (interruzioni dei cavi o saturazione delle linee), rendendo problematiche le comunicazioni per i soccorritori.

Da qui nasce l’esigenza di utilizzare un mezzo indipendente che garantisca le comunicazioni in ogni situazione.

L’ UTILITA’ DEL MEZZO RADIOELETTRICO IN SINTESI E’:

  • Informare sulla situazione
  • Trasmettere la sintesi dei bisogni e dei mezzi disponibili o impegnati
  • Ricevere le disposizioni e gli ordini
  • Pianificare le evacuazioni e le operazioni di soccorso

Un moderno sistema di soccorso alle calamità, non supportato da una efficiente rete di telecomunicazioni, rende inefficiente e problematico il soccorso.

Il ruolo dell’operatore radio ANA

L’Associazione Nazionale Alpini ha scelto di non separare l’attività di Radiocomunicazioni dall’operatività in campo; pertanto GLI OPERATORI RADIO ANA SONO VOLONTARI CHE OPERANO NORMALMENTE IN ALTRE ATTIVITÀ MA CHE SANNO UTILIZZARE UNA RADIO IN CASO DI NECESSITÀ.

Le comunicazioni possono riguardare temi molto diversi tra loro e spesso su argomenti di cui l’operatore radio non è a conoscenza; in questo caso è fondamentale che la comunicazione risponda a delle regole precise per evitare che comunicazioni troppo dettagliate o superficiali impediscano di comprendere il contenuto della comunicazione.

In particolare in caso di sopralluogo a seguito di eventi calamitosi o durante operazioni di soccorso dalle comunicazioni dell’operatore radio dipenderanno le decisioni delle varie unità di crisi o delle autorità.

L’operatore quindi deve attenersi alle informazioni ed alle consegne ricevute, evitando di debordare in ruoli che non gli appartengono o di prendere decisioni che potrebbero precludere alla propria e altrui sicurezza

 

Ed ecco alcune attività specifiche della sottocommissione TLC

Installazione di ponti radio temporanei

Verifica copertura radio mediante prove sul campo e con ausilio di software

Allestimento e gestione delle sale radio e supporto alle sale operative

Supporto Tecnico alle squadre sul campo in caso di difficoltà nei collegamenti

Attività formativa specifica in ambito tecnico

La nostra dotazione

DESCRIZIONE materiale

marca

modello

Portatile VHF

Motorola

GP380

Portatile VHF

Motorola

GP340

Portatile VHF

Motorola

GP340

VeicolareVHF

Motorola

GM380

VeicolareVHF

Motorola

GM380

Portatile VHF

Motorola

GP380

Portatile VHF

Motorola

DP4401

Portatile VHF

Motorola

DP4801

Portatile VHF

HYTERA

PD785G

Portatile VHF

HYTERA

PD785G

VeicolareVHF

HYTERA

MD785G

Portatile VHF

HYTERA

PD705G

Portatile VHF

HYTERA

PD705G

Portatile VHF

HYTERA

PD705G

Portatile VHF

HYTERA

PD705G

VeicolareVHF

HYTERA

MD785G

VeicolareVHF

HYTERA

MD785G

VeicolareVHF

HYTERA

MD785G

Portatile VHF

HYTERA

PD685G

Portatile VHF

HYTERA

PD685G

Portatile VHF

HYTERA

PD685G

Portatile VHF

HYTERA

PD685G

Portatile VHF

HYTERA

PD680G

Portatile VHF

HYTERA

PD680G

 

 

 

 

 

 

PMR

VERTEX

VX241

PMR

VERTEX

VX241

PMR

VERTEX

VX241

PMR

VERTEX

VX241

 

 

 

STAZIONE RIPETITRICE

HYTERA

RD625

ROHSMETRO

SURECOM

SW102

Antenna

Kathrein

K552628

Antenna

PROCOM

CXL 2-1 LWH

Antenna

PROCOM

CXL 2-1 LWH

Antenna

PROCOM

CXL 2-1 LWH

Il fregio assegnato ai Volontari Spc. che hanno superato il corso di  Tecnico Radio.