A coloro che ci precedono in cordata

La vita dell’Alpino è una vita in continua salita, non vi sono mai scorciatoie, non vi è mai il desiderio di indietreggiare o di fermarsi.

Lo spirito che lega gli Alpini è quello di salire, di prendere il sentiero di petto, di riempire lo zaino, preparare la corda ed attaccare una nuova via perché la vetta lo aspetta.

Sono molti gli Alpini, i “fra”, che oggi hanno lasciato a terra il loro zaino, hanno vinto la loro guerra alle angherie e difficoltà della vita, hanno raggiunto quella che per loro era la vetta più alta.

A quanti oggi non possono più sorridere e cantare con noi,

a tutti loro alzeremo i nostri calici ed i nostri canti,

al vento grideremo il loro nome

che venga portato in ogni terra ed in ogni vetta.

Le loro gesta siano sempre d’esempio per noi che oggi li onoriamo,

indossando lo stesso Cappello, la stessa Divisa

segnata dal tempo e dalle emergenze

così nel nostro cuore il ricordo vivrà per sempre.

Volontario:

Antonio Saccon
Antonio Sossai
Antonio Speranza
Antonio Viezzer
Arnaldo Padoin
Arturo Breda
Cesare Antiga
Carlo Dal Piva

Doriano Trentin
Francesco Soranello
Francesco Soranello
Giacomino Zanette
Giordano Da Ruos
Giovanni Bellè
Giovanni Mazzero
Giuliano Zanin
Giuseppe Fabbro
Giuseppe Viviani

Ivano Marsura
Lino Bertazzon
Mario Callegari
Olivo Liessi
Ovidio De Martin
Pietro Cisotto
Sante Cietto
Ugo Frassinelli

PRESENTE!